Discussioni sulla Storia
 

Girolimoni

Jinx 7 Ott 2017 12:08
Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono di
orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise. Per questi delitti venne
accusato, e poi prosciolto, il fotografo Girolimoni (la sua storia immortalata
in un film da Nino Manfredi). Il 'mostro di Roma' rimane da allora un cold-case
mai risolto. Eppure basta un semplice ragionamento: i delitti dovevavo essere
stati compiuti da un' organizzazione di assassini ben addestrati, dotati di
almeno un automezzo delle allora rare automobili private. Nel 1924 guarda caso
fu fondata una polizia segreta fascista detta 'Ceka del Viminale' che poi
compirà il delitto Matteotti. Una testimone descrive il mostro come un signore
di mezza età alto ben vestito, con baffi biondi e occhiali: la descrizione
corrisponde perfettamente a Giovanni Marinelli che era allora il segretario
amministrativo del Partito Fascista nonché cassiere della Ceka. Durante la
breve permanenza in carcere del Marinelli, per la sua complicità nel delitto
Matteotti, i delitti del mostro si interrompono per riprendere subito dopo la
sua uscita. In pratica sarebbe successo questo: Marinelli per trovare i
finanziamenti della Ceka aveva pensato bene di effettuare una serie di delitti
efferati, che ha costretto il governo fascista a dare più poteri e risorse alla
polizia.
Jinx 8 Ott 2017 09:52
Il giorno sabato 7 ottobre 2017 12:08:55 UTC+2, Jinx ha scritto:
> Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono di
orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise. Per questi delitti venne
accusato, e poi prosciolto, il fotografo Girolimoni (la sua storia immortalata
in un film da Nino Manfredi). Il 'mostro di Roma' rimane da allora un cold-case
mai risolto. Eppure basta un semplice ragionamento: i delitti dovevavo essere
stati compiuti da un' organizzazione di assassini ben addestrati, dotati di
almeno un automezzo delle allora rare automobili private. Nel 1924 guarda caso
fu fondata una polizia segreta fascista detta 'Ceka del Viminale' che poi
compirà il delitto Matteotti. Una testimone descrive il mostro come un signore
di mezza età alto ben vestito, con baffi biondi e occhiali: la descrizione
corrisponde perfettamente a Giovanni Marinelli che era allora il segretario
amministrativo del Partito Fascista nonché cassiere della Ceka. Durante la
breve permanenza in carcere del Marinelli, per la sua complicità nel delitto
Matteotti, i delitti del mostro si interrompono per riprendere subito dopo la
sua uscita. In pratica sarebbe successo questo: Marinelli per trovare i
finanziamenti della Ceka aveva pensato bene di effettuare una serie di delitti
efferati, che ha costretto il governo fascista a dare più poteri e risorse alla
polizia.

Il delitto Matteotti fu messo subito in relazione con la Ceka, come lo stesso
Mussolini nel suo discorso alla camera del 3gen 1925 si sforzò di negarne
l'esistenza. Il movente del delitto fu che Marinelli prese per un attacco
personale e alla sua creatura (la ceka), il discorso di Matteotti contro lo
squadrismo fascista. E' chiaro dunque che esisteva un lato oscuro del fascimo
ignoto allo stesso Mussolini. Il gruppo di assassini della ceka erano tutti
affiliati massoni, e sembra esistere una setta massonica dedita agli assassini
rituali che percorre il corso dei secoli, in cui ciclicamente si ripresentano
strane serie di 7 omicidi *****i.
Jinx 8 Ott 2017 11:17
Il giorno domenica 8 ottobre 2017 09:52:40 UTC+2, Jinx ha scritto:
> Il giorno sabato 7 ottobre 2017 12:08:55 UTC+2, Jinx ha scritto:
>> Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono di
orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise. Per questi delitti venne
accusato, e poi prosciolto, il fotografo Girolimoni (la sua storia immortalata
in un film da Nino Manfredi). Il 'mostro di Roma' rimane da allora un cold-case
mai risolto. Eppure basta un semplice ragionamento: i delitti dovevavo essere
stati compiuti da un' organizzazione di assassini ben addestrati, dotati di
almeno un automezzo delle allora rare automobili private. Nel 1924 guarda caso
fu fondata una polizia segreta fascista detta 'Ceka del Viminale' che poi
compirà il delitto Matteotti. Una testimone descrive il mostro come un signore
di mezza età alto ben vestito, con baffi biondi e occhiali: la descrizione
corrisponde perfettamente a Giovanni Marinelli che era allora il segretario
amministrativo del Partito Fascista nonché cassiere della Ceka. Durante la
breve permanenza in carcere del Marinelli, per la sua complicità nel delitto
Matteotti, i delitti del mostro si interrompono per riprendere subito dopo la
sua uscita. In pratica sarebbe successo questo: Marinelli per trovare i
finanziamenti della Ceka aveva pensato bene di effettuare una serie di delitti
efferati, che ha costretto il governo fascista a dare più poteri e risorse alla
polizia.
>
> Il delitto Matteotti fu messo subito in relazione con la Ceka, come lo stesso
Mussolini nel suo discorso alla camera del 3gen 1925 si sforzò di negarne
l'esistenza. Il movente del delitto fu che Marinelli prese per un attacco
personale e alla sua creatura (la ceka), il discorso di Matteotti contro lo
squadrismo fascista. E' chiaro dunque che esisteva un lato oscuro del fascimo
ignoto allo stesso Mussolini. Il gruppo di assassini della ceka erano tutti
affiliati massoni, e sembra esistere una setta massonica dedita agli assassini
rituali che percorre il corso dei secoli, in cui ciclicamente si ripresentano
strane serie di 7 omicidi *****i.

il rituali di affiliazione delle organizzazioni criminali prevedono spesso 2
gradi di società. Per accedere alla società minore, riservata ai comuni
delinquenti, occorre dimostrare di essere validi criminali compiendo un atto
criminoso, come può essere un semplice pestaggio, una rapina fino ad un
omici*****. La società maggiore è riservata a personaggi di spicco come
magistrati avvocati poliziotti e politici, e per accedervi occorre fare crimini
spesso deprecati dagli stessi criminali comuni, come l'assassinio di bambini.
Jinx 8 Ott 2017 11:25
Il giorno sabato 7 ottobre 2017 12:08:55 UTC+2, Jinx ha scritto:
> Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono di
orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise. Per questi delitti venne
accusato, e poi prosciolto, il fotografo Girolimoni (la sua storia immortalata
in un film da Nino Manfredi). Il 'mostro di Roma' rimane da allora un cold-case
mai risolto. Eppure basta un semplice ragionamento: i delitti dovevavo essere
stati compiuti da un' organizzazione di assassini ben addestrati, dotati di
almeno un automezzo delle allora rare automobili private.

una Lancia Lambda fu prestata dal direttore del Corriere Italiano, Filippo
Filippelli (affiliato massone insieme a Marinelli) agli assassini di Matteotti,
lo stesso modello di autovettura fu riconosciuta da testimoni come l'auto del
'mostro di Roma'
https://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Matteotti#/media *******
La_Lancia_Lambda_sullla_quale_fu_trasportato_Matteotti_durante_il_rapimento.jpg

Nel 1924 guarda caso fu fondata una polizia segreta fascista detta 'Ceka del
Viminale' che poi compirà il delitto Matteotti. Una testimone descrive il
mostro come un signore di mezza età alto ben vestito, con baffi biondi e
occhiali: la descrizione corrisponde perfettamente a Giovanni Marinelli che era
allora il segretario amministrativo del Partito Fascista nonché cassiere della
Ceka.
Jinx 8 Ott 2017 19:23
Il giorno domenica 8 ottobre 2017 11:17:20 UTC+2, Jinx ha scritto:
> Il giorno domenica 8 ottobre 2017 09:52:40 UTC+2, Jinx ha scritto:
>> Il giorno sabato 7 ottobre 2017 12:08:55 UTC+2, Jinx ha scritto:
>>> Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono di
orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise. Per questi delitti venne
accusato, e poi prosciolto, il fotografo Girolimoni (la sua storia immortalata
in un film da Nino Manfredi). Il 'mostro di Roma' rimane da allora un cold-case
mai risolto. Eppure basta un semplice ragionamento: i delitti dovevavo essere
stati compiuti da un' organizzazione di assassini ben addestrati, dotati di
almeno un automezzo delle allora rare automobili private. Nel 1924 guarda caso
fu fondata una polizia segreta fascista detta 'Ceka del Viminale' che poi
compirà il delitto Matteotti. Una testimone descrive il mostro come un signore
di mezza età alto ben vestito, con baffi biondi e occhiali: la descrizione
corrisponde perfettamente a Giovanni Marinelli che era allora il segretario
amministrativo del Partito Fascista nonché cassiere della Ceka. Durante la
breve permanenza in carcere del Marinelli, per la sua complicità nel delitto
Matteotti, i delitti del mostro si interrompono per riprendere subito dopo la
sua uscita. In pratica sarebbe successo questo: Marinelli per trovare i
finanziamenti della Ceka aveva pensato bene di effettuare una serie di delitti
efferati, che ha costretto il governo fascista a dare più poteri e risorse alla
polizia.
>>
>> Il delitto Matteotti fu messo subito in relazione con la Ceka, come lo
stesso Mussolini nel suo discorso alla camera del 3gen 1925 si sforzò di
negarne l'esistenza. Il movente del delitto fu che Marinelli prese per un
attacco personale e alla sua creatura (la ceka), il discorso di Matteotti contro
lo squadrismo fascista. E' chiaro dunque che esisteva un lato oscuro del fascimo
ignoto allo stesso Mussolini. Il gruppo di assassini della ceka erano tutti
affiliati massoni, e sembra esistere una setta massonica dedita agli assassini
rituali che percorre il corso dei secoli, in cui ciclicamente si ripresentano
strane serie di 7 omicidi *****i.
>
> il rituali di affiliazione delle organizzazioni criminali prevedono spesso 2
gradi di società. Per accedere alla società minore, riservata ai comuni
delinquenti, occorre dimostrare di essere validi criminali compiendo un atto
criminoso, come può essere un semplice pestaggio, una rapina fino ad un
omici*****. La società maggiore è riservata a personaggi di spicco come
magistrati avvocati poliziotti e politici, e per accedervi occorre fare crimini
spesso deprecati dagli stessi criminali comuni, come l'assassinio di bambini.

Riassumendo: abbiamo a Roma nel 1924 una loggia massonica ben radicata già
prima dell'era fascista. Elementi di questa loggia hanno pensato bene di
affiliare personaggi chiave del partito fascista, per poi tenerli per le palle,
e data l'urgenza degli eventi storici (la Marcia su Roma fu intrapresa circa un
anno prima) sono ricorsi a rituali massonici che di solito non vengono fatti
neanche dalle organizzazioni mafiose: omicidi di bambine a cui un codardo come
Marinelli non seppe sottrarsi.

Chi era il capo massone che diede l'ordine? Forse veniva da ambienti monarchici?
No, perché Vittorio Emanuele III aveva già scelto di appoggiare Mussolini. E
allora si trattava sicuramente di un massone straniero. E chi capeggiava tra i
massoni in quegli anni? Winston Churchill.
Arduino 12 Ott 2017 13:20
Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:

> Il giorno sabato 7 ottobre 2017 12:08:55 UTC+2, Jinx ha scritto:
>> Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono
di orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise.

L'assassino era il pastore protestante: Ralph Lyonel Brydges

--
Arduino d'Ivrea
Jinx 12 Ott 2017 13:54
Il giorno giovedì 12 ottobre 2017 13:20:42 UTC+2, Arduino ha scritto:
> Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:
>
>> Il giorno sabato 7 ottobre 2017 12:08:55 UTC+2, Jinx ha scritto:
>>> Siamo a Roma nel 1924, le pagine dei cronaca dei giornali si riempono
> di orribili delitti: 7 bambine stuprate e uccise.
>
> L'assassino era il pastore protestante: Ralph Lyonel Brydges
>
> --
> Arduino d'Ivrea

un prete pedofilo si trova sempre, ce ne sono tanti. Ma in questo caso il
pastore Ralph non ci azzecca: lui era un vecchietto di 70 anni nel 1926, mentre
il mostro era descritto come un uomo sulla 40ina. Il pastore non avrebbe
adescato facilmente bambine italiane dato che non parlava bene in italiano, e
preferiva adescare bambine inglesi. Il pastore non portava occhiali il mostro
si. Il pastore non possedeva un auto e sicuramente non sapeva guidare data la
sua età , il mostro invece si muoveva con un'auto privata. Se il pastore
anglicano fosse stato un assassino di bambine, oltrechè un semplice pedofilo
come sono quasi tutti i preti, allora ci sarebbe stata una scia di omicidi
irrisolti per decenni in ogni luogo del mondo visitato da Ralph.
Il polizitto Giuseppe Dosi che lo accusava era un pesonaggio sui generis , uno
che si divertiva a travestirsi e, data la sua ambizione, probabilmente
falsificava le prove sui casi famosi cui si dedicava. Dosi fu poi destituito e
internato in manicomio proprio per le accuse ostinate verso il pastore
anglicano.
Se i giudici erano così irrigiditi nella colpevolezza di Girolimoni, è chiaro
che stavano coprendo i veri autori troppo importanti per essere toccati, giudici
senz'altro affiliati nella stessa loggia massonica del mostro, e probabilmente
comandati da qualche importante massone inglese che invece aveva a cuore il
pastore.
Arduino 13 Ott 2017 01:19
Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:

> allora ci sarebbe stata una scia di omicidi irrisolti per decenni in ogni
>luogo del mondo visitato da Ralph.

Appunto: Un delitto a Ginevra Un altro crimine in Germania e due omicidi a
Città del Capo e Johannesburg




--
Arduino d'Ivrea
Jinx 13 Ott 2017 07:30
Il giorno venerdì 13 ottobre 2017 01:19:25 UTC+2, Arduino ha scritto:
> Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:
>
>> allora ci sarebbe stata una scia di omicidi irrisolti per decenni in ogni
>>luogo del mondo visitato da Ralph.
>
> Appunto: Un delitto a Ginevra Un altro crimine in Germania e due omicidi a
> Città del Capo e Johannesburg
>
>
>
>
> --
> Arduino d'Ivrea

sono le solite accuse su basi indiziarie. Il pastore Ralph non è mai stato
condannato per nessun delitto in nessuno stato in tutta la sua vita, a parte la
sua passione per le ragazzine inglesi che amava adescare.
Ti elucubro come si possono facilmente inventare prove indiziarie: in ogni
città si verificano delitti irrisolti, se tu giri per turismo in varie città
un investigatore potrebbe mettere in relazione la tua presenza sui luoghi con i
delitti irrisolti successi durante la tua permanenza .

Le indagini sul mostro di Roma hanno portato ad accusare molti altri personaggi
oltre Girolimoni e Ralph, tutti accomunati dall'essere tipi strani con strane
abitudini.
Arduino 13 Ott 2017 14:11
Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:


>> Appunto: Un delitto a Ginevra Un altro crimine in Germania e due omicidi a
>> Città del Capo e Johannesburg

> sono le solite accuse su basi indiziarie. Il pastore Ralph non Ú mai stato
condannato per nessun delitto ...

Neppure Marinelli è mai stato condannato per molestie a bambine;)))
Comunque, facendo finta di non capire che ci stai prendendo in giro: Le
associazioni criminali chiedono una "prova" per scremare eventuali infiltrati,
facendo conto ad esempio che un poliziotto non si arrischierebbe a compiere un
delitto. Per la Massoneria non esistono prove di ammissione; anzi avranno fatto
i salti mortali per l'iscrizione del segretario amministrativo del partito
fascista...
Quanto alle probabilità che fosse comunque lui, sarebbero le stesse che adesso
Delrio o Pisapia possano mettersi ad adescare bambini nelle strade di Roma:
Vero che all'epoca non c'era la televisione. Ma erano molte di più le cerimonie

pubbliche, inoltre c'erano le foto sui giornali ecc. ;))

--
Arduino d'Ivrea
Jinx 13 Ott 2017 15:43
Il giorno venerdì 13 ottobre 2017 14:11:01 UTC+2, Arduino ha scritto:
> Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:
>
>
>>> Appunto: Un delitto a Ginevra Un altro crimine in Germania e due omicidi a

>>> Città del Capo e Johannesburg
>
>> sono le solite accuse su basi indiziarie. Il pastore Ralph non Ú mai
stato
> condannato per nessun delitto ...
>
> Neppure Marinelli è mai stato condannato per molestie a bambine;)))
> Comunque, facendo finta di non capire che ci stai prendendo in giro:...

e allora se rispondi solo per fare polemica, segui il tuo bisma e ciattatevi a
vicenda


Le
> associazioni criminali chiedono una "prova" per scremare eventuali infiltrati,

> facendo conto ad esempio che un poliziotto non si arrischierebbe a compiere un

> delitto. Per la Massoneria non esistono prove di ammissione; anzi avranno
fatto
> i salti mortali per l'iscrizione del segretario amministrativo del partito
> fascista...

non dico che fosse la massoneria, dico che all'interno della massoneria si
celava una setta, un'antesignana anni venti della Rosa Rossa a cui si possono
ascrivere senz'altro i delitti del mostro di firenze il rapimento Moro e
l'attentato alla stazione di Bologna.

Bisogna vedere a chi è saltata l'idea di fondare una polizia segreta fascista ,
col nome proprio di Cecka (la sanguinaria polizia politica bolscevica che tra il
1918 e il 1922 ha ucciso migliaia di anticomunisti in ******* se non ne
conosceva l'esistenza lo stesso Mussolini. L'intento di questo gruppo era chiaro
fare assassini politici, e senz'altro le esercitazioni a base di omicidi di
bambine potevano essere opportune. La ceka sovietica era nata per opporsi a
sanguinari attentati di un gruppo segreto operante in ******* , legato
all'armata bianca e quindi senz'altro istruito dai britannici: il ragionamento
è suggestivo e alla fine centra sempre Churchill.

> Quanto alle probabilità che fosse comunque lui, sarebbero le stesse che
adesso
> Delrio o Pisapia possano mettersi ad adescare bambini nelle strade di Roma:
> Vero che all'epoca non c'era la televisione. Ma erano molte di più le
cerimonie
> pubbliche, inoltre c'erano le foto sui giornali ecc. ;))
>
Romano Prodi, mogio mogio, è uno dei capi della Rosa Rossa, lo sanno tutti.
Magari sarà rimasto l'ultimo fesso che comanda per conto degli illuminati, una
volta che sono scomparsi quasi tutti gli altri politici suoi complici della
vecchia Repubblica.
RandomNick 13 Ott 2017 15:59
Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:
> Il giorno venerdì 13 ottobre 2017 14:11:01 UTC+2, Arduino ha scritto:
>> Jinx <sbicol26@gmail.com> ha scritto:
>>
>>
>>>> Appunto: Un delitto a Ginevra Un altro crimine in Germania e due omicidi
a
>>>> Città del Capo e Johannesburg
>>
>>> sono le solite accuse su basi indiziarie. Il pastore Ralph non Ã? mai
stato
>> condannato per nessun delitto ...
>>
>> Neppure Marinelli è mai stato condannato per molestie a bambine;)))
>> Comunque, facendo finta di non capire che ci stai prendendo in giro:...
>
> e allora se rispondi solo per fare polemica, segui il tuo bisma e ciattatevi a
vicenda
>
>
> Le
>> associazioni criminali chiedono una "prova" per scremare eventuali
infiltrati,
>> facendo conto ad esempio che un poliziotto non si arrischierebbe a compiere
un
>> delitto. Per la Massoneria non esistono prove di ammissione; anzi avranno
fatto
>> i salti mortali per l'iscrizione del segretario amministrativo del partito
>> fascista...
>
> non dico che fosse la massoneria, dico che all'interno della massoneria si
celava una setta, un'antesignana anni venti della Rosa Rossa a cui si possono
ascrivere senz'altro i delitti del mostro di firenze il rapimento Moro e
l'attentato alla stazione di Bologna.
>
> Bisogna vedere a chi è saltata l'idea di fondare una polizia segreta fascista
, col nome proprio di Cecka (la sanguinaria polizia politica bolscevica che tra
il 1918 e il 1922 ha ucciso migliaia di anticomunisti in ******* se non ne
conosceva l'esistenza lo stesso Mussolini. L'intento di questo gruppo era chiaro
fare assassini politici, e senz'altro le esercitazioni a base di omicidi di
bambine potevano essere opportune. La ceka sovietica era nata per opporsi a
sanguinari attentati di un gruppo segreto operante in ******* , legato
all'armata bianca e quindi senz'altro istruito dai britannici: il ragionamento
è suggestivo e alla fine centra sempre Churchill.
>
>> Quanto alle probabilità che fosse comunque lui, sarebbero le stesse che
adesso
>> Delrio o Pisapia possano mettersi ad adescare bambini nelle strade di Roma:
>> Vero che all'epoca non c'era la televisione. Ma erano molte di più le
cerimonie
>> pubbliche, inoltre c'erano le foto sui giornali ecc. ;))
>>
> Romano Prodi, mogio mogio, è uno dei capi della Rosa Rossa, lo sanno tutti.
Magari sarà rimasto l'ultimo fesso che comanda per conto degli illuminati, una
volta che sono scomparsi quasi tutti gli altri politici suoi complici della
vecchia Repubblica.
>

Delirante ...
--

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sulla Storia | Tutti i gruppi | it.cultura.storia | Notizie e discussioni storia | Storia Mobile | Servizio di consultazione news.