Discussioni sulla Storia
 

il figlio segreto del Duce

Jinx 25 Ago 2017 14:58
era il 28 agosto del 1943, un convoglio militare s'inerpicava su una
stradiciola disconnessa che portava all'albergo di Campo Imperatore sul
Gran Sasso nel cuore degli Abruzzi. Su quel convoglio c'era in manette
Benito Mussolini. L'ex Duce tenterà tra qualche giorno il suici*****, in
suo soccorso viene assunta una donna abruzzese per vegliarlo notte e
giorno, quella donna lo veglierà con tanto amore che nascerà poi un
figlio segreto del Duce. Mussolini sarà liberato il 12 settembre da un
commando nazista, trasportato in Germania al cospetto di Hitler che lo
metterà a capo del governo fantoccio della Repubblica di Salò. La donna
abruzzese partorirà il successivo 27 maggio 1944, nella città di
L'Aquila, il figlio segreto del Duce cui imporrà il nome Bruno. Negli
anni diverrà un giornalista di successo della RAI : Bruno Vespa.
http://cdn-static.dagospia.com/img/patch/07-2014/bruno-vespa-mussolini-565689.jpg
Arduino 25 Ago 2017 16:13
Jinx <dor@ell.it> ha scritto:

> cui imporrà il nome Bruno.

Il nome del figlio che gli era morto in guerra.
La somiglianza è davvero impressionante.


--
Arduino d'Ivrea
Jinx 25 Ago 2017 16:49
Il 25/08/2017 16:13, Arduino ha scritto:
> Jinx <dor@ell.it> ha scritto:
>
>> cui imporrà il nome Bruno.
>
> Il nome del figlio che gli era morto in guerra.
> La somiglianza è davvero impressionante.
>
>
Bruno Vespa nega l'evidenza dei fatti, per ovvie ragioni.
Da una sua lettera al direttore di un giornale:

"Caro Direttore,
vedo che il mio senso dell'’umorismo e quello di Alessandra Mussolini
non hanno avuto l’'effetto di demolire l’'incredibile vicenda della mia
supposta ascendenza ducesca. L'’insistenza di televisioni e giornali (il
tuo ha dedicato addirittura a questo caso ridicolo la prima pagina) ha
molto irritato, oltre a me, mio fratello Stefano e altri parenti, anche
per la dolorosa coincidenza con il secondo anniversario della morte di
mia madre che cade in questi giorni.
Immaginavo che una risposta «seria» non sarebbe stata necessaria, ma mi
vedo costretto a scriverla. Mia madre e mio padre si sono sposati a
L’'Aquila il 24 luglio 1943. Lascio all’'intelligenza del lettore (in
assenza di quella dei colleghi) valutare la verosimiglianza di una
deportazione di mia madre a Campo Imperatore con il velo nuziale ancora
addosso. In ogni caso, mia madre non è mai andata ad Assergi (e meno che
mai a Campo Imperatore) prima del 1949, quando vi prese servizio come
insegnante. Mio padre nel '43, dopo aver fatto il militare in Puglia,
non era al fronte perché richiamato in sede a L’'Aquila. Mia madre,
insegnante elementare dal '38 con assegnazione immediata della cattedra,
non ha mai ovviamente lavorato nell'’albergo in cui fu ospitato per
qualche giorno Mussolini.
La mia forte somiglianza con mio fratello Stefano lascerebbe inoltre
supporre una reincarnazione del Duce nel 1956.
Mi spiace molto che un evidente, spiacevolissimo malinteso abbia indotto
Il Giornale ad attribuire a Giordano Bruno Guerri la rivelazione di una
(inesistente) lettera in cui Mussolini avrebbe parlato di una
(inesistente) signora Vespa a Campo Imperatore. Bruno Guerri si è
infatti affrettato a smentire.
Credo di aver messo una pietra tombale sulla questione, sperando di non
dover andare oltre.
Grazie e cordialità
Bruno Vespa"

Secondo la mia esperienza con le donne tutto è possibile, e la verità
resta sempre ignota. Ma anche fosse vero che sua madre non è mai stata a
Campo Imperatore prima del 1949 , è innegabile che il Duce sia stato
accudito da una bella giovane infermiera, la quale è molto probabile
abbia concepito un figlio, non è impossibile poi che quell'infermiera
lavorando nella nurseri dell'ospedale di L'Aquila vi abbia scaricato il
suo ******* a carico della famiglia Vespa, sostituendolo al vero figlio
nato morto.
pirex 25 Ago 2017 21:09
Sembra che Arduino abbia detto :
> Jinx <dor@ell.it> ha scritto:
>
>> cui imporrà il nome Bruno.
>
> Il nome del figlio che gli era morto in guerra.
> La somiglianza è davvero impressionante.

Mah, non è che io ci veda proprio tanta somiglianza.
Poi tutto può essere ma...


Vespa ricorda che la madre non ha mai lavorato nell' albergo dove fu
portato il Duce e che i suoi genitori si sposarono il 24 luglio 1943,
il giorno prima della caduta del fascismo:
«Lascio all' intelligenza del lettore (in assenza di quella dei
colleghi)
valutare la verosimiglianza di una deportazione di mia madre
a Campo imperatore con il velo addosso».
Imbarazzato, lo storico Guerri fa marcia indietro:
«Nell'opera omnia di Mussolini il nome della signora Vespa non appare.
La leggenda nacque in un convegno ma non è mai stata verificata».
La prova provata che di leggenda si tratta è però il fratello di
Vespa,
Stefano.
Identico a Bruno, persino nella voce.
Ma nato nel 1956, dodici anni dopo di lui.
Sarebbe servita una reincarnazione.


<http://www.ragusanews.com/articolo/15641/alessandra-mussolini-bruno-vespa-e-figlio-naturale-del-duce>
Arduino 26 Ago 2017 00:05
pirex <mokena@pakita.sus> ha scritto:


> Vespa ricorda che la madre non ha mai lavorato nell' albergo dove fu
> portato il Duce e che i suoi genitori si sposarono il 24 luglio 1943,
> il giorno prima della caduta del fascismo:
> «Lascio all' intelligenza del lettore (in assenza di quella dei
> colleghi)
> valutare la verosimiglianza di una deportazione di mia madre
> a Campo imperatore con il velo addosso».
> Imbarazzato, lo storico Guerri fa marcia indietro:
> «Nell'opera omnia di Mussolini il nome della signora Vespa non appare.
> La leggenda nacque in un convegno ma non è mai stata verificata».
> La prova provata che di leggenda si tratta è però il fratello di
> Vespa,
> Stefano.
> Identico a Bruno, persino nella voce.
> Ma nato nel 1956, dodici anni dopo di lui.
> Sarebbe servita una reincarnazione.

Quanto al fratello Stefano (Se è sua la foto) Non vedo una tale somiglianza
da rendere eventualmente necessaria una reincarnazione del duce. E riguardo
alla madre, non vedo necessaria una deportazione, semplicemente potrebbe
essere stata assunta.
D'altra parte, il matrimonio recentissimo renderebbe improbabile una
scappatella.
Comunque, diamo tempo al tempo, quando Vespa non rischierà più
persecuzioni, probabilmente, per il si, o per il no, racconterà la verità.


--
Arduino d'Ivrea
Giacobino da Tradate 26 Ago 2017 00:43
Il 26/08/2017 00:05, Arduino ha scritto:

> Comunque, diamo tempo al tempo, quando Vespa non rischierà più
> persecuzioni, probabilmente, per il si, o per il no, racconterà la verità.

E quella di Giorgio Napolitano figlio illegittimo del principe (poi re)
Umberto, la sai?





--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Jinx 26 Ago 2017 08:48
Il 25/08/2017 21:09, pirex ha scritto:
> Sembra che Arduino abbia detto :
>> Jinx <dor@ell.it> ha scritto:
>>
>>> cui imporrà il nome Bruno.
>>
>> Il nome del figlio che gli era morto in guerra.
>> La somiglianza è davvero impressionante.
>
> Mah, non è che io ci veda proprio tanta somiglianza.
> Poi tutto può essere ma...
>
>
> Vespa ricorda

come fa a ricordare se non era ancora nato?
ricorda le storielle inventate che gli ha raccontato la mamma?

che la madre non ha mai lavorato nell' albergo dove fu
> portato il Duce

infatti era una segreto di stato, se la madre lo avesse spifferato erano
guai seri. Poi nel dopoguerra questa verità avrebbe fatto uno scandalo
insopportabile. Era meglio tacere...

> e che i suoi genitori si sposarono il 24 luglio 1943,
> il giorno prima della caduta del fascismo:
> «Lascio all' intelligenza del lettore (in assenza di quella dei colleghi)
> valutare la verosimiglianza di una deportazione di mia madre
> a Campo imperatore con il velo addosso».

il Duce non era presente in zona prima del 28 agosto, per cui la luna di
miele era già stata consumata e il marito aveva fatto cilecca (se no
Bruno sarebbe nato un mese prima)

> Imbarazzato, lo storico Guerri fa marcia indietro:
> «Nell'opera omnia di Mussolini il nome della signora Vespa non appare.
> La leggenda nacque in un convegno ma non è mai stata verificata».

la potenza delle minacce di querela...

> La prova provata che di leggenda si tratta è però il fratello di Vespa,
> Stefano.
> Identico a Bruno, persino nella voce.
> Ma nato nel 1956, dodici anni dopo di lui.
> Sarebbe servita una reincarnazione.
>

bastava che sua madre avesse messo le corna al marito una seconda volta,
con uno che assomigliava al Duce

>
>
<http://www.ragusanews.com/articolo/15641/alessandra-mussolini-bruno-vespa-e-figlio-naturale-del-duce>
>
Arduino 26 Ago 2017 10:12
Giacobino da Tradate <jacopinodatradate@gmail.com> ha scritto:

> E quella di Giorgio Napolitano figlio illegittimo del principe (poi re)
> Umberto, la sai?

Effettivamente gli somiglia moltissimo (parlo di una ventina di anni fa, quando
Napolitano aveva all'incirca l'età in cui l'ex re è deceduto)però non l'ho
mai
sentita.


--
Arduino d'Ivrea
pirex 26 Ago 2017 13:51
Arduino ha spiegato il 26/08/17 :
> pirex <mokena@pakita.sus> ha scritto:
>
>
>> Vespa ricorda che la madre non ha mai lavorato nell' albergo dove fu
>> portato il Duce e che i suoi genitori si sposarono il 24 luglio 1943,
>> il giorno prima della caduta del fascismo:
>> «Lascio all' intelligenza del lettore (in assenza di quella dei
>> colleghi)
>> valutare la verosimiglianza di una deportazione di mia madre
>> a Campo imperatore con il velo addosso».
>> Imbarazzato, lo storico Guerri fa marcia indietro:
>> «Nell'opera omnia di Mussolini il nome della signora Vespa non appare.
>> La leggenda nacque in un convegno ma non è mai stata verificata».
>> La prova provata che di leggenda si tratta è però il fratello di
>> Vespa,
>> Stefano.
>> Identico a Bruno, persino nella voce.
>> Ma nato nel 1956, dodici anni dopo di lui.
>> Sarebbe servita una reincarnazione.
>
> Quanto al fratello Stefano (Se è sua la foto) Non vedo una tale somiglianza
> da rendere eventualmente necessaria una reincarnazione del duce. E riguardo
> alla madre, non vedo necessaria una deportazione, semplicemente potrebbe
> essere stata assunta.
> D'altra parte, il matrimonio recentissimo renderebbe improbabile una
> scappatella.
> Comunque, diamo tempo al tempo, quando Vespa non rischierà più
> persecuzioni, probabilmente, per il si, o per il no, racconterà la verità.


Ed io nel frattempo non potrò dormire la notte dalla ansietà
di conoscere il finale della fiaba.
Come ******* farò senza sapere la VERITA' perché al mondo
le cose veramente importanti sono molte poche e sicuramente la più
importante è sapere se il calabrone è figlio del puzzone o no.
ADPUF 19 Set 2017 22:59
Jinx 16:49, venerdì 25 agosto 2017:
> Il 25/08/2017 16:13, Arduino ha scritto:
>> Jinx <dor@ell.it> ha scritto:
>>
>>> cui imporrà il nome Bruno.
>>
>> Il nome del figlio che gli era morto in guerra.
>> La somiglianza è davvero impressionante.
>>
>>
> Bruno Vespa nega l'evidenza dei fatti, per ovvie ragioni.
> Da una sua lettera al direttore di un giornale:

[...]

> Secondo la mia esperienza con le donne tutto è possibile, e
> la verità resta sempre ignota. Ma anche fosse vero che sua
> madre non è mai stata a Campo Imperatore prima del 1949 , è
> innegabile che il Duce sia stato accudito da una bella
> giovane infermiera, la quale è molto probabile abbia
> concepito un figlio, non è impossibile poi che
> quell'infermiera lavorando nella nurseri dell'ospedale di
> L'Aquila vi abbia scaricato il suo ******* a carico della
> famiglia Vespa, sostituendolo al vero figlio nato morto.


Bah, prova a cercare nella spazzatura di casa Vespa, troverai
reperti genetici da conforntare con quelli del pelatone.


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
ADPUF 19 Set 2017 23:00
Giacobino da Tradate 00:43, sabato 26 agosto 2017:

> Il 26/08/2017 00:05, Arduino ha scritto:
>
>> Comunque, diamo tempo al tempo, quando Vespa non rischierà
>> più persecuzioni, probabilmente, per il si, o per il no,
>> racconterà la verità.
>
> E quella di Giorgio Napolitano figlio illegittimo del
> principe (poi re) Umberto, la sai?


Ma non era ghei?
(U., non G.)


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
Giacobino da Tradate 21 Set 2017 00:11
Il 19/09/2017 23:00, ADPUF ha scritto:

>> E quella di Giorgio Napolitano figlio illegittimo del
>> principe (poi re) Umberto, la sai?

> Ma non era ghei?
******* ma col vizietto!

E magari la contessa era androgina.






--
la cricca dei giacobini (C) M.G.
Jurassic Park 21 Set 2017 22:48
"ADPUF" wrote in message news:ops0em$1anc$3@gioia.aioe.org...

Giacobino da Tradate 00:43, sabato 26 agosto 2017:

>> E quella di Giorgio Napolitano figlio illegittimo del
>> principe (poi re) Umberto, la sai?


>Ma non era ghei?
> (U., non G.)

Il Principe era "doctor in utroque", secondo le voci che correvano. Per cui
avrebbe potuto benissimo concedere i suoi reali favori a qualche bella dama.

Carlo "Jurassic Park"

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sulla Storia | Tutti i gruppi | it.cultura.storia | Notizie e discussioni storia | Storia Mobile | Servizio di consultazione news.