Discussioni sulla Storia
 

I benandanti

Bhisma af.bhisma 16 Set 2017 12:14
Una sorta di strano culto legato alla ******* magica dei campi da malefici e
streghe, diffuso sopratutto anticamente in Friuli, ma di cui esempi consimili
sono rintracciabili nel Nord Europa.

I benandanti dovevano essere nati avvolti nel sacco amniotico (i proverbiali
"nati con la camicia". Il sacco amniotico stesso, conservato in un sacchettino
avvolto al collo, conferiva loro lo speciale potere di combattere streghe
stregoni e fattucchiere che volessero danneggiare raccolti e villaggi.
Il combattimento avveniva, secondo le testimonianze raccolte durante i processi
dell'Inquisizione che si occuparono del fenomeno, soprattutto in sogno, ed era
collettivo, congrega contro congrega.

Ma il folclore popolare riteneva che i benandanti avessero anche il potere di
parlare con i morti durante le loro processioni (che i morti del purgatorio in
certe ricorrenze tornassero in terra a fare fantasmatiche processioni e
sentirmesse celebrate da sacerdoti anch'essi ******* per espiare i propri
peccati era credenza popolare molto diffusa un tempo).

*****ogamente si credeva che poessero vedere le "cacce diaboliche" e stornare il
malocchio ad esse collegato (Cacce infernali nelle quali cacciatori e molossi
demoniaci perseguitavano in terra le anime dei dannati, straziandole. Altra
credenza molto diffusa nel Me*****evo, ce n'è un esempio nel Decamerone del
Boccaccio, novella di Nastagio degli Onesti, anche se in questo caso,
coerentemente con lo spirito boccacesco, la caccia demoniaca, lungi
dall'ispirare terrore e vita penitenziale, conduce la donna terrorizzata che vi
assiste diritto in braccio all'amante sino a quel momento respinto).

Sebbene fossero cristiani, e spesso si presentassero come pii ed osservanti, i
"benandanti", come del resto i loro tradizionali nemici erano residui di antichi
culti pagani (I "fratres arvales" i "fratelli dei campi" della Roma arcaica,
così arcaica che ormai in epoca tarda nessuno sapeva tradurre i loro carmi in
latino corrente, avevano forsr funzioni consimili di ******* .

Per questo motivo probablimente, oltre forse che per il fatto che erano in certo
senso dei "concorrenti", sebbene fossero una sorta di "maghi buoni" e
combattessero streghe e malefici, furono oggetto di repressione sistematica
dall'Inquisizione sulla fine del '500. Ai verbali di quei processi dobbiamo le
nostre conoscenze su di loro.

L'argomento è trattato in modo approfondito da:

Carlo Ginzburg
I BENANDANTI
Stregoneria e culti agrari
tra Cinquecento e Seicento

disponibile online su
https://goo.gl/f6Cptx
Giacobino da Tradate 16 Set 2017 20:08
Il 16/09/2017 12:14, Bhisma af.bhisma ha scritto:

> Sebbene fossero cristiani, e spesso si presentassero come pii ed osservanti, i
"benandanti", come del resto i loro tradizionali nemici erano residui di antichi
culti pagani (I "fratres arvales"

Anni fa c'era su Usenet un utente il cui nick era "Benandante Telematico".


--
la cricca dei giacobini (C) M.G.

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sulla Storia | Tutti i gruppi | it.cultura.storia | Notizie e discussioni storia | Storia Mobile | Servizio di consultazione news.