Discussioni sulla Storia
 

I rifugiati ebrei (1942) in Svizzera

Arduino 27 Set 2017 00:57
abc ******* xx.it> ha scritto:

> https://www.swissinfo.ch/ita/rifugiati-ebrei_-la-barca-%C3%A8-piena---75-
anni-dopo/43540644

Una vergogna per l'umanità!


--
Arduino d'Ivrea
mosca.muha@gmail.com 27 Set 2017 01:30
Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 00:57:54 UTC+2, Arduino ha scritto:
> abc ******* xx.it> ha scritto:
>
>> https://www.swissinfo.ch/ita/rifugiati-ebrei_-la-barca-%C3%A8-piena---75-
> anni-dopo/43540644
>
> Una vergogna per l'umanità!
>
>
> --
> Arduino d'Ivrea
Ieri gli ebrei, oggi i negri...
Ma almeno in Svizzera chi riusciva a metter piede era salvo ed era messo al
lavoro subito: da noi si mettono dietro il filo spinato a far niente.
mosca.muha@gmail.com 29 Set 2017 04:10
Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 01:30:06 UTC+2, ******* ..@gmail.com ha
scritto:
> Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 00:57:54 UTC+2, Arduino ha scritto:
>> abc ******* xx.it> ha scritto:
>>
>>> https://www.swissinfo.ch/ita/rifugiati-ebrei_-la-barca-%C3%A8-piena---75-
>> anni-dopo/43540644
>>
>> Una vergogna per l'umanità!
>>
>>
>> --
>> Arduino d'Ivrea
> Ieri gli ebrei, oggi i negri...
> Ma almeno in Svizzera chi riusciva a metter piede era salvo ed era messo al
lavoro subito: da noi si mettono dietro il filo spinato a far niente.

L'ebreo triestino Raffaele Camerini ha scritto che, quando dopo diversi
tentativi di espastrio - alla frontiera c'erano soldati della <RSI e fu
difficile eluderne la solerte guardia - le guardie confinarie svizzere li
festeggiarono e lo misero in un campo di lavoro a costruire ferrovie. Era
pagato e riuscì pure a sposarsi nel campo. A Trieste aveva fatto il ragioniere
d'una ditta fino all'inizio della guerra, quando venne internato. Per sua
fortuna suo padre aveva soccorso il vescovo dopo un incidente automobilistico in
Istria e Santin intercesse e fu mandato come coatto a portare sacchi di calce
viva nelle foibe in Istria, usate prima del '43 dai fascisti che ci gettavano i
rastrellati nei boschi!
Ebbe una denuncia da parte del missino Menia per questo! L'aveva scritto in una
lettera ad Il Piccolo. La sua testimonianza disturbava la campagna "patriottica"
sulle foibe , che irruppe durante il governo Berlusconi e che non trovò
opposizione da nessun partito.
Menia fece approvare una legge per risarcire i parenti degli "infoibati"; così
finalmente vennero censiti. Qualche centinaio! S'era dato la zappa sui piedi,
perchè s'aspettava migliaia e migliaia: il giovinotto credeva fosse una pulizia
etnica, come la propaganda neofascista sosteneva... Poi si accodarono tutti i
partiti, compresa Rifondazione di Bertinotti.

Ma la verità viene sempre a galla.

Da noi invece si preferiscono le ditte private in appalto. I negri non pagano
tangenti! Per loro c'è invece il caporalato mafioso e condizioni inumane di
lavoro e di abitazione. Nessuno sembra interessarsi ...nemmeno quando vengono
ammazzati! Anzi la polizia ne fa un probema di "ordine pubbblico".
Pier 29 Set 2017 08:41
Il 29/09/2017 04:10, ******* muha@gmail.com ha scritto:
> Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 01:30:06 UTC+2, ******* ..@gmail.com ha
scritto:

cut

> Menia fece approvare una legge per risarcire i parenti degli "infoibati";
così finalmente vennero censiti. Qualche centinaio! S'era dato la zappa sui
piedi, perchè s'aspettava migliaia e migliaia: il giovinotto credeva fosse una
pulizia etnica, come la propaganda neofascista sosteneva... Poi si accodarono
tutti i partiti, compresa Rifondazione di Bertinotti.
>
> Ma la verità viene sempre a galla.
>
> Da noi invece si preferiscono le ditte private in appalto. I negri non pagano
tangenti! Per loro c'è invece il caporalato mafioso e condizioni inumane di
lavoro e di abitazione. Nessuno sembra interessarsi ...nemmeno quando vengono
ammazzati! Anzi la polizia ne fa un probema di "ordine pubbblico".
>
E perchè le cose vanno così ?
Penso sia per la generale paura di perdere le sicurezze, le violenze dei
negri con lo 'spadone infuocato' e il loro numero. Il *numero*!
In africa devono emigrare non meno di 60 milioni/anno,
non qualche migliaio
mosca.muha@gmail.com 30 Set 2017 12:42
Il giorno venerdì 29 settembre 2017 08:41:12 UTC+2, Pier ha scritto:

> Penso sia per la generale paura di perdere le sicurezze, le violenze dei
> negri con lo 'spadone infuocato' e il loro numero. Il *numero*!
> In africa devono emigrare non meno di 60 milioni/anno,
> non qualche migliaio

Paura indotta dai giornalisti che la storia la rovesciano di mestiere.
Da chi l'hai sentita?
ADPUF 4 Ott 2017 18:04
mosca.muha@gmail.com 01:30, mercoledì 27 settembre 2017:
> Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 00:57:54 UTC+2, Arduino
>> abc ******* xx.it> ha scritto:
>>
>>
>> Una vergogna per l'umanità!
>>
> Ieri gli ebrei, oggi i negri...
> Ma almeno in Svizzera chi riusciva a metter piede era salvo
> ed era messo al lavoro subito: da noi si mettono dietro il
> filo spinato a far niente.


La legge vieta ai rifugiati riconosciuti di lavorare...

Non so perché.

Comunque il filo spinato non c'è più.


--
AIOE °¿°
Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
Qui è Usenet, non è il Web!
mosca.muha@gmail.com 6 Ott 2017 22:01
Il giorno mercoledì 4 ottobre 2017 18:01:25 UTC+2, ADPUF ha scritto:
> ******* muha@gmail.com 01:30, mercoledì 27 settembre 2017:
>> Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 00:57:54 UTC+2, Arduino
>>> abc ******* xx.it> ha scritto:
>>>
>>>
>>> Una vergogna per l'umanità!
>>>
>> Ieri gli ebrei, oggi i negri...
>> Ma almeno in Svizzera chi riusciva a metter piede era salvo
>> ed era messo al lavoro subito: da noi si mettono dietro il
>> filo spinato a far niente.
>
>
> La legge vieta ai rifugiati riconosciuti di lavorare...
>
> Non so perché.
>
> Comunque il filo spinato non c'è più.
>
>
> --
> AIOE °¿°
> Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
> Qui è Usenet, non è il Web!

Perchè i lavori pubblici sono fonte di tangenti, dati in appalto subappalto e
sub sub appalto. In Svizzera questo evidentemente non c'era . Era lo Stato che
gestiva strade, ferrovie, poste e telegrafi e ra*****.
Com'era da noi sino a Prodi e le sue privatizzazioni...
mosca.muha@gmail.com 6 Ott 2017 22:19
Il giorno venerdì 6 ottobre 2017 22:01:56 UTC+2, ******* ..@gmail.com ha
scritto:
> Il giorno mercoledì 4 ottobre 2017 18:01:25 UTC+2, ADPUF ha scritto:
>> ******* muha@gmail.com 01:30, mercoledì 27 settembre 2017:
>>> Il giorno mercoledì 27 settembre 2017 00:57:54 UTC+2, Arduino
>>>> abc ******* xx.it> ha scritto:
>>>>
>>>>
>>>> Una vergogna per l'umanità!
>>>>
>>> Ieri gli ebrei, oggi i negri...
>>> Ma almeno in Svizzera chi riusciva a metter piede era salvo
>>> ed era messo al lavoro subito: da noi si mettono dietro il
>>> filo spinato a far niente.
>>
>>
>> La legge vieta ai rifugiati riconosciuti di lavorare...
>>
>> Non so perché.
>>
>> Comunque il filo spinato non c'è più.
>>
>>
>> --
>> AIOE °¿°
>> Ho plonkato tutti quelli che postano da Google Groups!
>> Qui è Usenet, non è il Web!
>
> Perchè i lavori pubblici sono fonte di tangenti, dati in appalto subappalto e
sub sub appalto. In Svizzera questo evidentemente non c'era . Era lo Stato che
gestiva strade, ferrovie, poste e telegrafi e ra*****.
> Com'era da noi sino a Prodi e le sue privatizzazioni...

Il liberalismo risultò una catastrofe economica nel '29. Da allora lo Stato
intervenne coi lavori pubblici. In tutto il mondo capitalistico. L'IRI nacque
allora.
Oggi è TUTTO DIMENTICATO! NESSUNO VUOLE TORNARE ALLE STATALIZZAZIONI. Sembra
quasi rivalutare la pianificazione socialista, che dopo l'89 è demonizzata.

Che dovranno tornare perchè la disoccupazione è crescente. Anche per questo i
sindacati si oppongono all'impiego di questi disperati nel mondo del lavoro. Ma
è miopia.
-------------------------------------------------------------------------------

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Discussioni sulla Storia | Tutti i gruppi | it.cultura.storia | Notizie e discussioni storia | Storia Mobile | Servizio di consultazione news.